I treni, le strade, i tagli

Come ricordano giustamente in questo articolo, i nostri sagaci amministratori hanno deciso di bastonare gli utenti delle ferrovie. Con un bel taglio da 1223 milioni di euro per la prossima annata, tutti a carico della gestione ordinaria del servizio.

Questo numero in se non dice molto, mancando un termine di confronto: è un gran risparmio? E quei soldi come verranno poi spesi? Vale davvero la pena dimezzare il nostro disastrato sistema di ferrovie locali?

A chiarificare la cosa giunge solerte la nostra Regione, che sbandiera la tanto attesa bretella Campogalliano Sassuolo. Cito la notizia:

“…Via libera dal Cipe all’intero progetto definitivo della bretella Campogalliano-Sassuolo, con l’approvazione di 234,6 milioni di euro quale quota pubblica per l’affidamento in concessione della costruzione e gestione di tutta l’opera. Lo ha reso noto l’assessore alla Mobilità e Trasporti della Regione Alfredo Peri, presente a Roma insieme al presidente Vasco Errani alla seduta del Comitato interministeriale per la programmazione economica. Compresa nel quadro economico dell’infrastruttura, che ammonta a 506 milioni di euro, anche la variante di Rubiera…”

Prevedibilmente, visto che abitiamo in Italia, l’opera in questione verrà a costare il doppio di quanto preventivato. E naturalmente non avrà grandi impieghi, visto che il comparto industriale ceramico per cui era stata ideata è già collassato per una buona metà della produzione.

Il pensiero che il disastro del trasporto ferroviario regionale servirà a racimolare un somma con la quale stenderemo quindici chilometri di catrame perfettamente inutili in mezzo alle aree tutelate del fiume Secchia mi tormenterà per un bel pezzo. Francamente, in tutta la faccenda, faccio persino fatica a capire quale sia il risvolto più devastante.

Viva l’Italia.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in risate, trasporti. Contrassegna il permalink.

Una risposta a I treni, le strade, i tagli

  1. Pingback: Cantieri Italia: che ne pensate? | Far di Conto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...