Allucinazioni da CO2

La CO2, la celebre sostanza che ci sta facendo patire estati bollenti, può causare effetti non tanto carini al nostro corpo. In generale, è proprio meglio non esagerare; già a basse concentrazioni causa sonnolenza: ne basta un 1% in aria. E si sa bene che in ambienti chiusi scarsamente areati in cui operano fiamme libere possono nascere dei problemi.

La sua presenza in atmosfera va su, certo: il grafico di concentrazione dedotto dalle misure a Mauna Loa si commenta da se. La fluttuazione annuale evidenziata in basso a destra nell’immagine deriva dalle ciclicità annuali della vegetazione: le foreste boreali assorbono anidride carbonica in estate.

Tutte queste faccende circa il riscaldamento globale sono state discusse per anni, tra sostenitori e detrattori del riscaldamento antropico, e va benissimo; ma adesso la faccenda prende una piega veramente allucinatoria. Ci sono personaggi influenti del mondo economico europeo che si divertono a finanziare quei politicanti statunitensi che si oppongono alle norme volte a contenere le emissioni climalteranti. Anzi, a dire il vero questi signori negano i concetti di base del funzionamento del sistema climatico, e qualcuno di loro nega anche che la Terra sia una sfera, o che l’acqua sia bagnata.

Cito testualmente il trafiletto di Qualenergia: “….i fondi che sostengono la campagna elettorale di questi politici accesamente contrari all’azione sulle emissioni arrivano anche dall’Europa, precisamente dai giganti del petrolio e della chimica del vecchio continente. Sul banco degli imputati BP, Basf, Bayer,GDF-SUEZ, EON, Solvay e Arcelor-Mittal: l’80% dei loro finanziamenti alla campagna elettorale per il Senato Usa (sempre limitatamente a quelli diretti e alla luce del sole) è andato a chi nega l’esistenza del riscaldamento globale e/o a chi comunque blocca le misure che per ridurre le emissioni….“.

Difendere interessi di parte è fatto comune, e in certa misura legittimo, ma qui la situazione è davvero imbarazzante: gli europei che finanziano lo sfascio politico degli USA, magari con soldi che detrarranno dalla cartella delle tasse. E che sostengono una attività di rozza propaganda in una nazione straniera. Possibile che oltreoceano nessuno si arrabbi? La vicenda mi ricorda molto le fortune degli OGM, studiati e sviluppati dalle farmaceutiche europee e propinati ai coltivatori americani – in Europa non ci piacciono, guarda caso. Anche noi abitanti del vecchio mondo abbiamo oggi qualcosa di cui vergognarci nei confronti dei ragazzi a stelle e strisce.

Qualcuno in Europa, ai piani alti del potere, deve davvero avere respirato troppa anidride carbonica, con effetti neurotossici già sorprendentemente evidenti. Speriamo che gli elettori statunitensi si rendano conto in tempo del fatto che stanno votando contro i propri interessi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in attualità, risate e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...