Haiti, la tragedia infinita

Dopo il terremoto e tanti correlati disastri, si torna a parlare di Haiti: la disgraziata nazione caraibica adesso affronta una epidemia di colera. Non se ne parla tanto volentieri, qui in Italia; Haiti è lontana, ed in fondo rappresenta un fallimento per tutti. I numeri delle sue tragedie erano già stati riassunti qui.

Per quel che riguarda l’epidemia corrente, ci sono reportage allarmati in rete: vedere APcom, o anche il Corriere. Stasera su Televideo leggevo i commenti del presidente haitiano, René Préval; dice che le violenze e le barricate non fermeranno l’epidemia. E’ certamente vero, ma non so se gli daranno retta.

Ad ogni modo, al momento si parla di 1100 morti. Se gli haitiani continuano a crescere di numero al ritmo che conosciamo, mettiamo un 1,5% annuo su una base di 9,8 milioni di persone, nei dodici mesi a venire finirebbero col generare 147000 nuovi abitanti. Una cosa non tanto buona in un Paese che non ha più alcuna risorsa, a parte la stentata agricoltura di sussistenza già descritta a suo tempo. Queste faccende erano statae discusse già tanti anni fa da autori stranieri, vedere qui un riassunto. La sfortunata nazione impiegherà, senza alcun bisogno di immigrati, meno di tre giorni per tornare a produrre un equivalente numero di affamati.

Andando avanti di questo passo, la storia dell’isola è destinata ad essere funestata da una scia di eventi simili; se non si chiamerà colera sarà qualcosa d’altro, niente di buono in ogni caso. Questi effetti nefasti della crescita della popolazione – e relativo esaurimento delle risorse naturali – devono creare parecchio imbarazzo in molte nazioni occidentali. Il demone della crescita ha un aspetto davvero bruttino, se lo guardi negli occhi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in attualità, varie e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...