Burocrati con le foglie

Quest’oggi sono inciampato in una notizia interessante: il nostro Parlamento si occupa di alberi. Sembra che il 21 novembre diverrà la giornata nazionale degli alberi. Leggo anche pini ricoperti di brina in invernotra le intenzioni del disegno di legge che “…Nella ”Giornata nazionale degli Alberi” le istituzioni scolastiche cureranno, in collaborazione con i Comuni e con il Corpo forestale dello Stato, la messa a dimora di piantine, con particolare riferimento alle varietà tradizionali dell’ambiente italiano e preferibilmente di provenienza locale…”. Alla buon’ora, mi vien da dire; per me che ogni tanto spendo tempo per mettere qualche pianta è un cambiamento apprezzabile. Ottima l’idea di lasciar perdere le specie ornamentali importate dall’altra parte del mondo: anche il ministro avrà realizzato che fanno solo danni. Esiste anche una pagina in rete dedicata all’evento, ad opera del ministero dell’ambiente.

Tutto bene? Beh, non proprio. In mezzo ai bollettini che riprendono la notizia campeggia anche questo: “…il decreto punta a rendere effettivo per i comuni l’obbligo di piantare un albero per ogni bambino nato o adottato modificando la normativa vigente e rendendola più cogente per i sindaci. In particolare si abbreviano i tempi per la messa a dimora dell’albero portandoli da 12 mesi a 30 giorni…”. Trenta giorni. Trenta giorni?!? Ma se un bambino nasce ad agosto cosa facciamo, trapiantiamo un acero in mezzo alla calura agostana? E quante probabilità avrà questa pianta di cavarsela? Mi è capitato di tentare manovre simili a fine primavera, e so bene che la mortalità è molto forte. In inverno te la cavi bene, e la primavera può essere accettabile. Ma mettere a dimora degli alberi in estate è un problema: il vecchio termine di 12 mesi recepiva queste  elementari necessità pratiche.

In Italia siamo capaci di trasformare il più banale dei gesti in un mostro di burocrazia. Vorrei che i nostri onorevoli provassero a fare in prima persona quello che pretendono dai giardinieri. Che tristezza: abbiamo realizzato la giornata degli alberi secchi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, risate e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...