Debiti

In questi ultimi giorni abbiamo assistito ad un declassamento del rating dell’economia Usa; pare che in America i debiti siano parecchi. L’economia americana comincia ad avere qualche problemino, e giova sempre dare un’occhiata al terribile orologio del debito. Con 14.350 miliardi di dollari di debito pubblico, ormai gli usa hanno debiti equivalenti al PIL. E che dire poi del debito totale, che supera i 55.300 miliardi di dollari? Numeri che fanno girare la testa, diceva l’Ingegnere. A me la fanno girare di sicuro.

In pratica, nel giro di un annetto o forse meno gli Usa si troveranno messi come l’Italia. I miei complimenti. Avere eguagliato il nostro triste primato in così breve tempo è stato un successo degno di nota. Mi colpisce anche la pagina dell’enciclopedia che riassume gli indebitamenti nazionali: gli americani al 58,9%. Era il 2010. E’ la velocità del cambiamento ad impressionare: la lista delle nazioni più indebitate ormai non rispecchia più la situazione. Quasi quasi un sollievo.

In Italia come va? Beh, come al solito: siamo ricchi di debiti, deficit ed evasori fiscali. Nel 2009 avevamo un deficit pubblico pari al 5,4% del PIL. Come dire che il nostro governo, nel 2009, ha prodotto 73,8 miliardi di euro di debiti aggiuntivi. Dove sono andati? Paghe? Non direi, non fanno che tagliare. Nemmeno in scuole ed ospedali parrebbe. Comunque, parliamo di un indebitamento aggiuntivo che equivarrebbe a più di 1200 euro a testa in un solo anno. E ci pagheremo pure gli interessi. Di governi capaci di fabbricare montagne di debiti ne abbiamo avuti tanti, ma questo rischia di batterli alla svelta.

Beh, consoliamoci: nel già citato malefico orologio il controvalore della voce “currency and credit derivatives” assomma a 572.600 miliardi di dollari; non lo metto neanche in grassetto, tanto va bene com’è. Vorrebbe dire che esistono derivati finanziari per qualcosa come 1.900.000 dollari per ogni americano. Non so bene a quale base sia riferito il numero, ma se qualcuno crede all’esistenza di tesori di questo genere allora in Italia possiamo berci senza troppe polemiche anche le finanziarie del nostro governo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in soldi e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...