Slovenia

Devo dire che sono abbastanza contento di essere tornato a casa; bello viaggiare tra Slovenia e Croazia, ma ci si stanca assai. Mi aspettavo qualche cambiamento, qui in Italia; invece niente: ho trovato al telegiornale le stesse discussioni di quando ero partito. I soliti decreti salva ladri, le offese gratuite a chi lavora, i rifiuti per strada….malinconico, e anche un po noioso oramai.

giardini di tivoli a lubiana, museo con carroarmatoLa Slovenia è bella, nell’interno – a me le coste piacciono poco. Bei paesaggi, magnifiche grotte e notevoli città d’arte. Gli sloveni sono tipi che hanno idee interessanti: in albergo, guardando la TV, mi son trovato un servizio di una rete locale su dei tizi che hanno convertito una vecchia jeep militare sovietica al gas di gasogeno. E’ stato davvero buffo osservarli mentre trafficavano attorno a quella pentola fumante piena di sterpaglie; a dire il vero, ci hanno messo dentro anche altre cose più ignobili. Dicono loro che funziona discretamente, e riesce anche a funzionare come barbecue; sono personalmente perplesso circa i possibili danni al patrimonio forestale, ma bisogna dire che la Slovenia ha una popolazione contenuta, una densità di appena 101 abitanti per kmq. Magari per loro va bene lo stesso.

Il carrarmato della foto si trova davanti al museo nazionale di storia contemporanea; hanno fatto bene a metterlo li, serve a farci ricordare per bene gli eventi della storia contemporanea. La Slovenia venne toccata in modo marginale dalla guerra nei Balcani, ma comunque risentì effetti non trascurabili; e non trascurabili ondate di profughi. L’unico confronto militare in senso stretto fu per gli sloveni la Guerra dei dieci giorni, all’atto della dichiarazione di indipendenza; breve per fortuna, seppure dannosa per molte infrastrutture.

Complessivamente la capitale di oggi mi è piaciuta; e i dintorni pure, sono luoghi freschi ed ancora caratterizzati da un ambiente naturale dignitoso. Spero che gli sloveni non trovino il tempo ed i mezzi per disfare la loro piccola e bella nazione, come abbiamo fatto noi italiani. La loro relativa povertà di mezzi potrebbe rivelarsi un vantaggio nel futuro prossimo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in varie e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...