Auto no comment

A seguito delle osservazioni al post di qualche giorno fa sulle vicende della Irisbus: riporto l’analisi statistica eseguita da Unrae sul mercato auto in Italia. Sempre utile.

vendite di automobili per tipologia e segmento di mercatoImmatricolazioni auto in Italia – Fonte: Unrae

Sui segni più e meno che dire? Stabilità per le vendite dei segmenti C e D, discreto guadagno per E. Tracollo per A e B, almeno a guardare ai periodi gennaio – agosto. Curiosamente è sceso anche il segmento F, ma sono volumi piccoli; immagino che le deviazioni pesino parecchio. Per chi vuol vedere rosa, si può isolare il dato di agosto; per il segmento A però la tinta non risulta comunque rosea.

Non so che dire. Dico che domani mattina vado a vendemmiare, e se mi resta tempo sistemo la ruota della bici. Continua a sgonfiarsi.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in attualità, trasporti e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Auto no comment

  1. Filippo Zuliani ha detto:

    Per inciso, il segmento B e’ quello dove la FIAT fa i quattrini in Italia e quello che serve il cosiddetto “ceto medio”. In pratica, questa crisi, in Italia, ha toccato molto di piu’ i poveri che non i ricchi.

  2. Si tratterà di un fenomeno generalizzato? Sarebbe bello vedere come sono andate le cose negli altri Paesi UE, con un occhio alle differenze di segmento. Al momento non ho dati adeguati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...