La Ghirlandina ritrovata

A Modena si scopre la Ghirlandina, la torre campanaria del Duomo. E’ coperta ormai dal 2008, in restauro. Un mare di polemiche sul ponteggio, sulla durata dei lavori, sul telo disegnato da Domenico Palladino, anche sull’aria fritta in mancanza d’altro: i modenesi hanno dato prova di essere italiani fino al midollo. Ora che si scopre la torre, lasciamo parlare le immagini; il telo è stato tolto, e si comincia a smontare il ponteggio.

la torre ghirlandina comincia a scoprirsiLa cuspide ormai ripulita svetta già da tempo, è stata liberata per prima. Ancora un po di lavoro, e si può vedere la cella campanaria.

la ghirlandina si scopre, la cella cella campanariaUn bel cielo in queste immagini, un tempo fantastico; ma Modena non è mica così di solito. Il ponteggio si abbassa ancora, e alle spalle della facciata del Duomo si comincia a vedere la torre quadrata più antica. Con un cielo nuvoloso a far da fondale.

la torre ghirlandina mostra la base quadrata, il duomo in primo pianoOrmai è questione di giorni, non manca molto; la vista dal terrazzino sui tetti di Modena è sempre notevole. E intanto il ponteggio continua a scendere.

la ghirlandina quasi scoperta, il telo ed il ponteggio ormai ci lascianoSiamo giunti all’atto conclusivo, la torre è quasi del tutto libera; niente più tubi di ferro e tendoni di plastica a nasconderla. Il restauro la ha restituita alla sua bellezza, le sue pietre chiare possono brillare finalmente al sole, come hanno fatto per secoli.

la torre ghirlandina finalmente scoperta e visibile, il restauro è terminatoAnche per un lavoratore “forestiero” come me la Ghirlandina è di grande bellezza, è carica di storia. Un cumulo di lastre di pietra recuperate dalla dimore patrizie della Mutina romana, vero simbolo dell’oscurità del Medioevo ed al contempo del desiderio di uscire allo scoperto, di costruire un mondo nuovo. Dopo tanti secoli, quest’opera conserva il fascino delle origini, raffigura bene la bravura delle persone che l’hanno edificata a forza di braccia. Finalmente ritrovata, la torre, e speriamo in futuro di imbrattarla un po meno con i fumi della modernità.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in varie e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La Ghirlandina ritrovata

  1. Idi ha detto:

    Che bella la torre e che fortuna avere una vista così..:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...